Articoli

KIJU - Nothing To Play For
 

»Tracklist:
- Nothing to Play For
- Y (chromosome)
- Discipline
- Switch Off
- What Do You Want
- Truck
- Reinforced Concrete
- Ki(ll)ju
- Out of Control
- w.w.w.w.(filthy screen)
- Paving of Worms

Scaricando dal sito ufficiale la demo track “Nothing to Play For” mi aspettavo un album nella vena del trittico Sepultura/Fear Factory/Machine Head. Il cd, recapitatomi davvero tempestivamente (grazie Vitto!), non tradisce infatti le aspettative, e ci presenta il gruppo come buon alfiere del genere power-thrash.
Questo “Nothing to Play For”, primo lavoro sulla lunga distanza per i toscani Kiju, si inserisce quindi a gran voce su quel sentiero Nu-Metal-Core italico intrapreso da altre bands come Browbeat, Extrema etc.
Un totale di 11 pezzi potenti, costituiti da riffs e pulsazioni pesanti e una bella voce di ispirazione hc, ne fanno uno dei prodotti meglio confezionati sulla piazza.
Dico “confezionati” non a caso perchè qualche difettuccio globale lo si riscontra. Il punto è che nessun pezzo, a parte le ottime “Truck” e “Out of Control”, colpisce veramente: si punta molto –forse troppo- sull’aggressione e poco sull’aspetto armonico (il cantato melodico è da rivedere) mentre la costruzione dei brani è un po’ scontata e il tutto alla fine risulta sì massiccio ma monocorde. Anche il sound, curato dall’onnipresente staff del Fear Studio, soprattutto delle chitarre e della batteria (non sono un amante del trigger a tutti i costi...sorry!) meritava una diversa considerazione. I momenti più interessanti si distinguono sicuramente in “What Do You Want” e “w.w.w.w. (filthy screen)”, per le furiose immersioni nell’HC e nel death metal.
Detto ciò, il lavoro dei fiorentini rimane comunque altamente al di sopra della media e un must per gli affezionati della wave nu-metal nostrana. Listen!

Indietro